Artigianato Trevigiano

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Solidarietà Veneto

Solidarietà Veneto è un Fondo Pensione Contrattuale promosso da

CISL
e
UIL
del Veneto,
CONFINDUSTRIA,CONFAPI, e le Associazioni artigiane CONFARTIGIANATO,CNA,CASARTIGIANI e FEDERCLAAI.

www.solidarietaveneto.it


Essendo un Fondo Pensione intersettoriale ed intercategoriale, l’adesione a Solidarietà Veneto è possibile per tutti i lavoratori dell’industria, della piccola industria e dell’artigianato.
Cambiando azienda o settore, quindi, non sarà necessario cambiare il Fondo cui destinare il proprio TFR.
Possono aderire, inoltre,  i lavoratori autonomi dell’artigianato ed i loro collaboratori familiari, i coltivatori diretti, i lavoratori atipici (co.co.co. e co.co.pro.), i lavoratori interinali ed i liberi professionisti senza cassa previdenziale.

Solidarietà Veneto è il primo Fondo nato dalla contrattazione collettiva nel mondo delle piccole e medie imprese a svilupparsi in Italia. I primi contratti aziendali risalgono alla fine degli anni ottanta quando solo i dipendenti di alcune grandi imprese italiane oppure delle banche e delle assicurazioni potevano beneficiare della previdenza complementare. Il Fondo è operativo dal 1990, circa 7-8 anni prima della partenza dei primi fondi negoziali italiani. Diciannove anni di rendimenti ampiamente superiori al TFR.

Il Fondo svolge tutta la propria attività in base alle regole contenute nello Statuto e nella regolamentazione normativa prevista dalle leggi sulla Previdenza Complementare.

Lo spirito che anima Solidarietà Veneto è sempre stato quello di offrire un ottimo servizio a tutti i propri soci lavoratori ed aziende nel rigido rispetto di tutte le normative attualmente vigenti.

Il nostro intento è sempre stato quello di contenere al massimo le spese amministrative (quota d’iscrizione e quota associativa)  attraverso una gestione attenta ed oculata, nella piena consapevolezza che quanto destinato a tali costi va a ridurre il risultato previdenziale dei lavoratori associati.

Solidarietà Veneto è fra i Fondi più “partecipati” in Italia. 200 componenti l’assemblea e 18 il CdA. Rappresentanza locale capillare e del tutto volontaria (no gettoni presenza).
Il nostro Fondo è regionale, quindi, fortemente radicato nel territorio del Veneto e vicino alle esigenze di tutti i lavoratori.



In oltre 20 anni di attività al 31 dicembre 2010 sono state raccolte quasi 45.500 adesioni di lavoratori di oltre 5.900 aziende. Il patrimonio complessivo di Solidarietà Veneto, nel 2010, superava i 413.000.000 di Euro e registra una crescita media di 80.000.000 all’anno.